Sempre i soliti aironi …

 

_DSC9997

 

Lo scorso fine settimana avrei voluto andare in montagna con l’amico Bruno De Faveri. Il meteo avverso (pericolo valanghe) e alcuni imprevisti ci hanno fatto desistere.

Abbiamo così pensato di fare un salto in Lomellina, per vedere se gli aironi cenerini avessero già iniziato la nidificazione. Il meteo pareva avverso, ma entrambi speravamo in qualche taglio di luce particolare e improvviso.

Ci siamo messi in movimento e, durante il viaggio, riflettevamo su come molti cosiddetti “wildlife photographers” oggi si muovano solo per andare in capo al mondo, a caccia di animali esotici. Tutto il resto pare non esistere. Solo spendendo migliaia di euro, a quanto pare, si fanno belle foto. E poi, volete mettere quanto fa figo rinchiudersi in un capanno vestiti da Rambo?

Noi ci siamo accontentati dei “soliti aironi” … e ci piace così.

Siamo anche tornati il sabato successivo, con condizioni un po’ diverse. La natura sa essere grandiosa sempre, anche a poca distanza dalla porta di casa.

Ma se qualcuno vuole aggregarsi, presto ci metteremo in movimento per cercare il “chiurlo rosa sfaccendato”. L’ideale sarebbe fotografarlo mentre preda il dahu, vedremo …

_DSC9873