Il ritorno dei gruccioni!

Anche quest’anno sono tornati!
_DSC2806

Il gruccione (Merops Apiaster), tra gli uccelli più colorati e belli della nostra avifauna, dopo aver trascorso la maggior parte dell’anno nell’Africa equatoriale, torna puntualmente, tra aprile e maggio, per riprodursi qui da noi, scavando il nido (un cunicolo, anche di alcuni metri di lunghezza) nelle sponde in terra dei nostri fiumi. Rimane qui per pochi mesi, poi, completata la riproduzione, nel cuore dell’estate riparte con i nuovi nati, per ripresentarsi l’anno successivo.

I gruccioni hanno comportamenti e atteggiamenti curiosi  quanto interessanti: a volte sembra quasi vogliano mettersi in posa per farci divertire.

_DSC2688

Seguono rituali di accoppiamento molto complessi.

Il maschio cattura una preda e la porta alla femmina, che attende impaziente su un ramo. Se quest’ultima accetta il “dono”, avviene l’accoppiamento.

_DSC2707_DSC2621

_DSC2586

Dopo la deposizione delle uova, nati i pulcini, l’attività dei gruccioni torna febbrile come nella fase che precede l’accoppiamento. Per gli adulti è un continuo lasciare il nido per cacciare, tornare con la preda, imbeccare i pulcini e ripartire.

_DSC6145

I giovani gruccioni attendono l’imbeccata dagli adulti.

_DSC6331

Gli adulti tornano con la preda …

blog 1

… imbeccano i pulcini …

_DSC6216

… e ripartono per una nuova caccia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...